focaccia alla genovese:tu mi tradisci?mo te magno!!!

25 Ott 2013
Difficoltà:

Tempo:

Oggi sono ko!
Mi son beccata un raffreddore mega tutta colpa delle vetrine di Halloween che ho fatto ieri mattina nel mio negozio e colpa della mia superficialità; entra esci con solo i calzini ai piedi e ta….raffreddore!
Ma dico io, non mi sono ammalata a Londra con 12° e un freddo cane, mi ammalo qui che fa un caldo umido e appicoso?
Motivo in più per trasferirmi a Londra che ne dite??
Ogni volta che sto male penso al giorno prima a quanto stavo bene e quanto la saluta sia importante!!!
Mannaggia a me, mi sto imbottendo di roba per estirparlo da me stessa il prima possibile, odio non respirare, odio non dormire la notte per la gola secca, odio questo senso di stanchezza e apatia che mi assale quando mi ammalo, odio non poter far TUTTO come faccio di solito!!!
Anche perchè quando sto male tutti i pensieri negativi mi assalgono, tutto mi appare negativo, tutto mi sembra irraggiungibile…uff voglio guarireeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee subitooooooooo!!!
Quindi oggi vi augurerò un buon fine settimana con questa spettacolare focaccia ( mix di ricette su youtube) che mi viene una favola quando la faccio per noi due, ma dura fatica a lievitare quando ho gente a cena!!!
Mannaggia a lei!!

 

 

Ingredienti:
200 g di acqua temperatura ambiente (calda in inverno)
20g di olio evo (più mezzo bicchiere da aggiungere dopo)
17g di lievito di birra o 6g di lievito secco (da sciogliere in acqua tiepida)
1 cucchiaino di malto
320g di farina
7g di sale
sale grosso per condire in una fase di lievitazione
Procedimento:
Versate nell’impastatrice (o Bimby) acqua, sale, olio, malto e metà farina.
Quando la farina sarà assorbita, sciogliete il lievito secco in acqua tiepida 30°C e aggiungetelo all’impasto continuando ad impastare (vel.Spiga)
Versate la restante farina e continuate ad impastare altri 3 minuti. vel.Spiga (per chi ha il Bimby)
Disponete l’impasto su una spianatoia infarinata, copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare per 15 minuti.
Prendete la teglia versate 3 cucchiai di olio e adagiate sopra la pizza, bagnandola da entrambi i lati in modo che non si formi la crosta.
Lasciate riposare per 50-60 minuti in forno spento con luce accesa.
Dovrebbe raddoppiare il suo volume.
A questo punto schiacciate l’impasto con i palmi delle dita verso il basso senza tirarla e disponetela in tutta l’ampiezza della teglia.
Cospargete con un abbondante manciata di sale grosso in modo che non si crea la crosta e lasciatela riposare ancora 30-40 minuti.
Ora versate un bicchiere di acqua tiepida e mezzo bicchiere di olio sull’impasto e iniziate a formare energicamente con i polpastrelli i tipici buchi della focaccia genovese.
Questo permetterà al liquido di penetrare nella pasta rendendola soffice.
Se vorrete condirla con olive, cipolle o pomodori sarà ora il momento dopodichè lasciate lievitare ancora 60 minuti.
E’ arrivato il momento di cuocerla: 220-240°C per 15-20 minuti, a seconda se la vorrete più croccante o più morbida.
Imbocca al lupo!!!
Il segreto è nel seguire alla lettere ogni tempo di lievitazione!!
Bon appètit!
Con questa ricetta partecipo a Panissimo di Sandra e Barbara

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Estate

Influencer per Verdissima

Difficoltà:

Alta

Tempo:

Una vita

Dolci, Estate

Galette alle ciliegie

Difficoltà:

Facile

Tempo:

40 minuti

Estate, Se semini raccogli

Eliminare i pidocchi dalle piante

Difficoltà:

facile

Tempo:

15 minuti

Primavera, Primi piatti

Orzo e verdurine di stagione

Difficoltà:

facile

Tempo:

1 ora