POPPY SEED CIDRUS CAKE

25 Dic 2020
Difficoltà:

Facile

Tempo:

40 minuti

Post ripubblicata con data odierna Dicembre 2020, foto nuove per un dolce che ormai è diventato un Best in casa mia!
Potrete proporlo anche come torta di Natale…

Vi scrivo oggi perchè domani non ci sarò, sarò impegnata in un esame!!!
Aiutoooo, ok ok tutti mi dicono che non devo preoccuparmi perchè sarà semplice come esame, ma lo sapete quanto io sia ansiosa di natura per tutto ciò di cui non conosco il finale, ma vi prometto che cercherò infondo ma proprio infondo a me stessa tutta la calma di cui non conosco l’esistenza!!!
Ho iniziato anche a dormire male!!!!!!!!!!!!!!!!!
Mai esistito che io non riesca a dormire per qualcosa che mi preoccupa, ma…sto diventando grande ragazze poi un giorno vi spiegherò cosa sta succedendo, ma intanto auguratemi imbocca al lupo per questo esame, poi vi rivelerò l’arcano di domani e degli altri pensieri che frullano nella mia testolina disturbando i miei sogni sereni….
Oggi ho voglia di qualcosa di dolce, soffice e…molto particolare!
Questa è una torta che è diventata la padrona di casa Meoni, non posso più smettere di farla, perchè sparisce in 2 giorni e credo che ciò che la renda “da dipendenza” siano i semi di papavero!!!
Aspetta un pò, cosa mi viene in mente…
quand’eravamo bambine ricordo che le mamme ci dicevano di non toccare il pistillo dei papaveri, non so se son leggende o meno, ma dicevano fosse una droga, o comunque venisse usato come tale, quindi non so mica se tutti questi semi di papavero siano un pò oppiacei da rendere irresistibile questa torta!!!
Conoscete ormai la mia sana pazzia, quindi non prendete tutto per vero, fatto sta che la mia mamma ce lo diceva e le parole delle mamme quando siamo piccine piccine son VERITA’ quindi stavamo lontane dall’idea di toccare quel pistillo!
Godetevi questa ricetta, e correte subito a farla, ne vale davvero la pena!!!

Ingredienti

  • La scorza di 1 arancia non trattata
    135 ml di succo d’ arancia
    La scorza di 1 limone non trattato
    135 ml di olio di semi di girasoli
    280 g di farina 00
    225 g di zucchero
    100 g di semi di papavero
    2 g di sale
    12 g di lievito
    3 uova
    Ingredienti per lo sciroppo:
    150 ml di succo d’arancia
    150 g di zucchero
    100 ml di acqua
Procedimento:
Versate in una ciotola grande il succo di arancia, l’olio, le uova, lo zucchero, la farina, il sale, il lievito, i semi di papavero, le scorze di arancia e limone grattugiate; mescolate solo alla fine.
Amalgamate bene con una frusta a mano cercando di incorporare aria: in questo modo il glutine contenuto nella farina si svilupperà e, insieme al lievito, darà corpo al dolce. Ottenete una consistenza a nastro.
Imburrate uno stampo per dolci, versate l’impasto e cuocete in forno preriscaldato a 170°C per 30-35 minuti.
Lasciate intiepidire.
Intanto preparate la salsa di arance. Versate gli ingredienti in un pentolino e cuocete a fuoco dolce, continuando a mescolare, fino a quando raggiungerà la densità desiderata.
Praticate dei fori sulla superficie del dolce con stecchini lunghi e spennellate con la salsa di arance in modo che venga assorbita, tenendone da parte un po’ per dopo. Aspettate una ventina di minuti, sformate e irrorate la superficie con la salsa rimasta.
Questa ricetta l’ho trovata sul libro “California Bakery i dolci dell’America” di Alessio Baù, un libro assolutamente da avere nella proprio libreria!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Primavera, Secondi piatti

Foglie di barberosse come contorno

Difficoltà:

Facile

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera, Secondi piatti

Polpette di carne con cracker

Difficoltà:

Facile

Tempo:

30 minuti

Conservare in barattolo, Primavera

Pesto di barberosse

Difficoltà:

Facili

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera

Chips di barberosse

Difficoltà:

Facile

Tempo:

15 minuti

Libri e pensieri, Primavera, Viaggi

Il Mio Pitti Taste15 2022

Difficoltà:

Massimo divertimento

Tempo:

26-27-28 marzo