PASTA COI CECI E COLATURA DI ALICI

26 Mar 2019
Difficoltà:

Tempo:

Vi avevo già anticipato qualcosa su questa azienda fatta da pochi soci, spinti da tanta passione.

“AcquaPazza dove le alici provengono solo e soltanto dal Golfo di Salerno!”

Spesso le persone sono abituate a comprare ciò che viene pubblicizzato di più, ma non ci soffermiamo a pensare alle piccole sfumature.

Conosciamo la storia delle aziende produttrici e, la nostra visuale cambierà.

Quando mi fermo a parlare con titolari di aziende artigiane io sento nella loro voce, nei loro gesti, nei loro occhi, ciò che gli spinge ogni giorno a fare ciò che fanno, lottando con le unghie e con i denti per restare a galla. Sì è così, perché oggi le industre, le multinazionali, in ogni settore merceologico mangiano il più piccole, nonché più debole.

Noi piccoli negozianti, veniamo schiacciati dalle multinazionali, che producono 1000 reggiseni a 0,24 cent. l’uno per rivenderteli a €39,00; tu credi di spendere così poco e te lo compri, ma non sai che ciò che stai indossando è un prodotto costato 0,24 cent per cui non può che essere un prodotto che VALE quella cifra lì!

La manodopera italiana costa, si è vero, ma il prodotto ha tutta un’altra qualità e un’altra garanzia.

Lo stesso accade nel cibo, le industrie comprano le alici da pescatori dandogli niente, comprano la quantità non la qualità; il piccolo artigiano vuole la Qualità, per cui pesca solo in quel mare e pesca solo in un certo modo: garantendo un lavoro equamente retribuito al pescatore che gli porta il pescato.

Gli artigiani sono persone che lavorano con passione e la passione è ciò che gli spinge a far bene il proprio lavoro e, far bene il proprio lavoro significa, garantire la Qualità del prodotto che poi ti vendono, sì sicuramente ad un prezzo più alto rispetto all’industria ma….meglio mangiar poco ma buono che tanta spazzatura.

Cercate di tener presente queste parole, cercate di vivere meglio dando il giusto valore alla vostra spesa.

Ho provato a fare la mia classica pasta coi ceci ma ho aggiunto, impiantando, la colatura di alici mmmmm……buonissima!

Ingredienti:

150g di pasta tagliata

200g di ceci cotti (circa 3 romaioli)

qualche aghetto di rosmarino

500 ml di acqua calda da allungare al brodo dei ceci cotti

Procedimento:

  1. Per prima cosa portate a bollore l’acqua, il brodo e i ceci
  2. Appena bolle frullate con mini-pimer non troppo, a me piace che un pò di ceci restino interi
  3. Aggiungete la pasta e portatela a cottura
  4. Servite con una generosa spruzzatina di colatura di alici

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Primavera, Secondi piatti

Foglie di barberosse come contorno

Difficoltà:

Facile

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera, Secondi piatti

Polpette di carne con cracker

Difficoltà:

Facile

Tempo:

30 minuti

Conservare in barattolo, Primavera

Pesto di barberosse

Difficoltà:

Facili

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera

Chips di barberosse

Difficoltà:

Facile

Tempo:

15 minuti

Libri e pensieri, Primavera, Viaggi

Il Mio Pitti Taste15 2022

Difficoltà:

Massimo divertimento

Tempo:

26-27-28 marzo