UN POLPO ALTERNATIVO: COTTO NELLE CIPOLLE

24 Nov 2017
Difficoltà:

Tempo:

Ieri mi sono resa conto di essere stanca…ho lasciato lo zaino in macchina andando a lavoro e me ne sono accorta dopo 2 ore!

Ho sempre la testa sulle spalle ma…con Elio tutto è diverso…

Avere un bambino significa correre, incastrare tutto, le entrate al nido, le uscite, le aperture in negozio quando sono sola, preparare la borsa con tutto l’occorrente per giocare, mangiare e cambiarsi, pensare a cosa far per cena e prepararlo, fare una lavatrice, stendere una lavatrice, pulire casa, rimettere apposto la stanza dei giochi….bla bla bla potrei andar avanti per ore.

Essere in ritardo, cosa che non mi succedeva mai prima, ma ora causa forza maggiore, Elio esce alle 16:00 dall’asilo e non posso aprire alle 16:00 se sono al nido, giusto?

Lo prendi, lo cambi, lo vesti e via in macchina, corri in macchina, lega le cinture, metti in moto e via…cerca parcheggio che , come al solito, quando sei in ritardo non lo trovi.

Bene, hai parcheggiato, scendi di macchina, scarica il passeggino, slega Elio e mettilo nel passeggino, prendi la borsa del mondo di Elio, tac….una signora si ferma: “com’è bello o quanto c’ha?va all’asilo?” tu sei carina e rispondi cortesemente intrattenendoti 5 minuti, chiudi la macchina e voli con lui in negozio e…………tac il danno è fatto!

La tua borsa quella del tuo mondo e del suo, dove tieni tutto a metà (un gioco, la carta d’identità, soldi pochi, carte di credito, pannolini, fazzoletti e tutto il resto) resta lì in macchina, sola, abbandonata, dimenticata ma per fortuna non ha fatto segno a nessun passante disonesto di esistere.

Dopo 2 ore mi accorgo di non avere la borsa con me! La gocciolina di sudore mi scende dalla fronte, inizio a balbettare, mi metto il giacchetto e filo in direzione macchina, con mille brutti pensieri e una preghiera per questi angeli che mi proteggono, perché sì, oh sì se gli angeli esistono: il mio zaino è lì che mi aspetta!!!

Ecco questa una delle mie giornate tipo…ahaha  e non vi ho parlato del lavoro.

Essendo vicino al Natale, impegna non poco, vetrine, ordini, acquisti, preparativi, manichini nuovi arrivati…..insomma il mio Caos è sempre più intrigante!!!

Buona serata ragazzi, vi lascio con questa ricetta tanto sorprendente quanto deliziosa!

Ingredienti:

1 polpo

4 cipolle di tropea

Procedimento:

  1. Lavate il vostro polpo sotto acqua fredda corrente
  2. Spellate e tagliate le cipolle a julienne
  3. Disponete le cipolle in un tegame capiente dal bordo alto e adagiate sopra il polpo
  4. Cuocete il tutto con coperchio per 1 ora
  5. Buttate via le cipolle perché in cottura quelle a contatto col gas si saranno abbruciacchiate insaporendo le altre di un gusto amarognolo; quindi meglio buttarle
  6. Potete servire il polpo tagliato a pezzetti con patate al forno e un peperoncino fresco tagliato
  7. Un goccio di olio nuovo per servire

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Primavera, Secondi piatti

Foglie di barberosse come contorno

Difficoltà:

Facile

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera, Secondi piatti

Polpette di carne con cracker

Difficoltà:

Facile

Tempo:

30 minuti

Conservare in barattolo, Primavera

Pesto di barberosse

Difficoltà:

Facili

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera

Chips di barberosse

Difficoltà:

Facile

Tempo:

15 minuti

Libri e pensieri, Primavera, Viaggi

Il Mio Pitti Taste15 2022

Difficoltà:

Massimo divertimento

Tempo:

26-27-28 marzo