Gyoza: ravioli cinesi ma la mia versione con Pratese

29 Mar 2024
Difficoltà:

Media

Tempo:

2 ore

Pensando alla mia passione per la cucina cinese, mi é venuto in mente questo abbinamento di sapori, per unire anche a tavol le due realtà : Cina-Prato.

Sapete quanto sia grande la comunità cinese a Prato e allora mi son chiesta, perché non far celebrare questo matrimonio tra ingredienti squisiti come la mortadella di Prato, un liquore delicato come l’Alchermis e ingredienti orientali come salsa di soia e zenzero.

Beh, io l’ho trovato entusiasmante, provate e se avete altre idee, scrivetemele nei commenti👇🏼👇🏼👇🏼

Ingredienti

  • Per la pasta:

    90ml di acqua calda

    200g di farina 0

    1 cucchiaino di puré di barbarossa

    1/2 bicchierino di Alchermes

    Per il ripieno:

    1 cipollotto

    100g di macinato di manzo

    1 fetta di 2cm di Mortadella di Prato

    1 cucchiai di salsa di soia

    1 pezzetto di radice di zenzero tritata

    Per la cottura:

    2 cucchiai di olio di sesamo

    1 dito d’acqua

Per prima cosa preparate la pasta. Fondamentale é lutilizzo di acqua bollente per impastare con la farina . Aggiungete un cucchiaino di puré di barbarossa e 1/2 bicchierino di liquore Alchermes. Impastate e stendetelo sottile sottile

Fate dei dischi di 12cm circa

Tagliate lo zenzero, finemente, il cipollotto e aggiungete in una ciotola il macinato, tagliate la mortadella di Prato e unite la salsa di soia.
Ora prendete un disco, mettete un cucchiaino di ripieno al centro e chiudete i due lembi, procedete facendo le pieghe. Continuate cosi per ogni raviolo

Scaldate in una padella antiaderente 2 cucchiai di olio di sesamo, adagiate i ravioli e lasciate formare la crosticina, circa 1 minuto, aggiungete l’acqua e chiudete il coperchio.

Serviteli caldi con salsa di soia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...