Gluten Free, Ricette vegetariane

Millefoglie di Pesche

Luglio 16, 2021
millefoglie di pesche

E’ uscito il primo Libro di Cucina!

E’ uscito il mio libro, ossia siamo già alla seconda ristampa per cui cosa aspettate a farvi questo regalo?!?!

Il titolo?

“La Cucina di Azzurra – Facili ricette per buone forchette”

Lo trovate online sul sito del mio editore www.edizioniantea.it

“La Cucina di Azzurra-Facili ricette per buone forchette” direi che già il titolo vi fa capire di cosa si tratta: un manuale di 40 ricette dall’antipasto al dolce farcito di ricette veloci, golose e sane per tutti voi, che come me, siete sempre di corsa!

In vendita su www.edizioniantea.it e in libreria a Quarrata da Mondadori Il Ghirigoro a Pistoia da Fahrenheit in Libreria Lo Spazio a Pistoia , a Poggibonsi da Olivia Bistrot

Ad Arma di Taggia da Aria di Inchiostro e dalla mitica Yvette, negozio lungomare di souvenir di fronte al Lido Annunziata

Domenica mattina mi sono svegliata con l’umore un pò giù perché ho ritirato analisi del sangue e non andavano affatto bene: il mio amico ferro era sceso ancora più del solito è a 3,5 e quando andavano male l’avevo a 5, ma il minimo è 10!

L’emoglobina a 10,5 il minimo è 12, insomma mi toccherà ripiegare ancora su un’abbondante cura di ferro, ma non cose omeopatiche perché non mi bastano a quanto pare, e poi dovrò decidermi se prendere la pillola o mettermi la spirale.

La cosa non mi entusiasma, sono due anni che rimando, ma credo che così non potrò continuare. La mancanza di ferro non è solo la mancanza di ferro, ma questo comporta una mal ossigenazione del sangue, un mal funzionamento digestivo e intestinale, per cui sarà il caso che mi decida.

Come disse una volta non ricordo chi “Siamo macchine perfette, se c’è qualcosa che non funziona va messo apposto, sennò funzionerà male tutto”

Sono 9 mesi che prendo Barbarossa in polvere ogni mattina, con uno spicchio di limone, 30 gocce di clorofilla e ferro omeopatico, ma i valori li ho così, per cui ragazzi, quando ci vogliono i farmaci vanno usati, c’è poco da dire.

C’ho provato, questo si, ma si vede perdo troppo ferro durante il ciclo e poi non riesco a reintegrarlo con l’alimentazione, c’è poco da dire.

Scusate se parlo di queste cose, ma credo che avendo un pubblico 90% femminile, mi potete capire appieno e non vi racconto niente di nuovo o che non vi sia già capitato.

Tutti mi dicono “Starai bene dopo la menopausa” beh non è una grande consolazione, visto che poi ci sarà la fase caldane….

Una mia cliente una volta in camerino mentre grondava di sudore, causa caldane mi disse una frase che mi è rimasta indelebile nella mente

Ma Eva quel giorno non poteva fare altro invece di mangiare quella mela!” ahahahahaha scoppiai a ridere ma capii perfettamente quello che voleva dire.

Oggi parliamo di estate e quanto siano strepitose le pesche noci, perfette anche da mangiare come piatto salato, come?

Ecco una ricetta che forse finirà sul prossimo libro chissà!

Ingredienti:

2 pesche durine

50g di ricotta di bufala

olio, sale

basilico fresco

  • Lavate le pesche, togliete il nocciolo e tagliatele a fette di 1/5 cm circa e arrostitele su una padella antiaderente
  • Conditele
  • Impiattatele con ricotta a fette e qualche fogliolina di basilico

Forse ti piacerà anche

Non ci sono commenti

Lascia una risposta