FRITTATINA FRESCA FANTASIA DELL’ORTO, ASPARIGI E FIOR DI SALE

25 Mag 2014
Difficoltà:

Tempo:

 

Che giornata spettacolare oggi!!!
Beh il sole è stato raggiante per tutto il giorno, e sembra davvero che il sole sia vita, perché quando al mattino i miei occhi si aprono intravedendo quella luce splendente che filtra dalle persiane, scatto subito in piedi e inizio a far mille cose, carica di vita. Stamani mi sono alzata, cambiata velocemente, saltata in macchina e via… al mercatino biologico, ho comprato alcune verdurine, della ricotta freschissima e poi sono andata a votare!
Sembra che non molti ne abbiano avuto voglia, vista la poca affluenza, ma io mi sentirei in colpa non andando, lo so che forse sono sciocca visti i politici che ci governano e viste le cose come vanno, ma se non andassi a fare il mio dovere non potrei brontolare per ciò che fanno, no???
Ho fatto un giro in macchina cantando a squarcia gola il nuovo cd che ho comprato dei Negramaro, perché io in macchina canto sempre e adoro la musica italiana, perché prima di tutto la capisco e poi posso cantarla come una pazza vedendo gli sguardi incuriositi  nelle macchine che incrocio…ma io…me ne frego, sorrido e continuo a vivere nel mio sogno.
Adoro le canzoni strappalacrime, romantiche, che ti fanno sobbalzare il cuore, che ti fanno piangere smuovendo le emozioni e nei miei periodi bui spesso prendevo la macchina, accendevo la radio con la mia amica “Arisa” e cantavo e piangevo tirando fuori il mio dolore insieme alla sua voce e, mentre imboccavo la strada per tornare a casa, mi sentivo molto meglio.
C’è chi per tirar fuori la rabbia e il dolore va su una montagna e urla con tutto il fiato che ha in corpo, io invece….. canto. Ora per fortuna posso dire di cantare ridendo, quindi, sì, la mia vita sta andando molto bene e il mio cuore è guarito!
Dopo avervi tediato con tutte queste mie pazzie, voglio continuare a raccontarvi di questa mia meravigliosa domenica.
Sono tornata a casa e ho preparato la colazione-pranzo, per me e mio marito, alcune fette di pane (fatto ieri sera ai cereali) con burro e marmellata di ciliegie (della mia dispensa), un bel bicchiere di latte fresco e un caffè.
Poi ho ripreso in mano la mia tavola di legno che avevo accantonato perché non non contenta di com’era venuta e ho deciso di colorarla di bianco e poi di un bel celeste intenso come il cielo di oggi….amo la primavera e ora per i piatti veloci e freschi che ho intenzione di preparare per questa stagione c’è bisogno di una base un po’ più….colorata. Poi vedrete e mi direte!
Dopodichè ho messo in lavastoviglie tutti i vasetti di vetro, perché presto inizierà il mio “periodo-marmellate” quindi li sterilizzo così: lavastoviglie al massimo (70°C). Al corso dell’HACCP la signora ci disse che nemmeno la sterilizzazione in pentola è veramente sterilizzazione, perché l’acqua dovrebbe mantenere i 121°C per 15 minuti fissi, ma le confetture e marmellate hanno una cottura molto lungo e con lo zucchero e lo zucchero, come il sale o l’affumicatura, sono ottimi metodi di conservazione, perché  qui i batteri non possono riprodursi. Chiaramente la cottura per quanto riguarda le confetture deve essere lenta e molto lunga, se viene usata la pectina che accelera la bollitura in 3 minuti, questo accelera il procedimento di cottura, quindi la loro conservazione non potrà essere molto lunga, come per le confetture classiche “della nonna” o dell’Azzurra per intendersi!
S’impara sempre qualcosa vero?
Mi sono riposata un po’, fatto una doccetta e ora vado a prepararmi per andare col mio amore a mangiare un pizzino (pizza).
Vi lascio con questa frittatina alternativa preparata con gli ingredienti che avevo in frigo, ricetta “svuota-frigo” potrei definirla, e, come spesso accade, risultano poi essere tra le migliori!

Ingredienti per il ripieno:
250 g di ricotta di pecora
10 ciliegini
1 mazzetto di rucola fresco (bio)
5-6 mandorle tritate
qualche foglia di maggiorana
qualche foglia di timo
2 cucchiai di pangrattato
1 pezzetto di pecorino (o altro formaggio che avrete)
sale e pepe q.b.
Ingredienti per 2 frittatine:
4 uova
1 grattatina di noce moscata
sale e pepe q.b.
Un mazzetto di asparagi
fior di sale
sale e zucchero
pepe
Procedimento:
Lavate e tagliate i pomodorini e la rucola (asciugandola con un canovaccio)
Tritate le mandorle in un mortaio o tagliandole grossolanamente con un coltello.
Unite tutti gli ingredienti alla ricotta e amalgamate bene.
Sbattete a parte due uova con noce moscata, sale e pepe, versate un goccio d’olio in una padella e cuocete la frittata prima da un lato e poi dall’altro.
Dopodichè mettete al centro il ripieno e arrotolate la frittata.
Lavate gli asparagi, privandoli del fondo più duro e versateli in acqua bollente per 5-7 minuti. Aggiungete all’acqua un pizzico di sale e zucchero, questo permetterà ai vostri asparagi di mantenere il loro colore brillante.
Impiattate vicino alla frittatina e cospargete con fior di sale e pepe.
Bon appètit!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Primavera, Secondi piatti

Foglie di barberosse come contorno

Difficoltà:

Facile

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera, Secondi piatti

Polpette di carne con cracker

Difficoltà:

Facile

Tempo:

30 minuti

Conservare in barattolo, Primavera

Pesto di barberosse

Difficoltà:

Facili

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera

Chips di barberosse

Difficoltà:

Facile

Tempo:

15 minuti

Libri e pensieri, Primavera, Viaggi

Il Mio Pitti Taste15 2022

Difficoltà:

Massimo divertimento

Tempo:

26-27-28 marzo