MUFFINS ZUCCA GIALLA E ROSMARINO…idee per un pic-nic goloso

20 Apr 2014
Difficoltà:

Tempo:

Uhuhuhuhuhu….c’è nessuno?!?!?!
Com’è andato il vostro pranzo pasquale??
Il mio meravigliosamente bene, un tete à tete col mio LUI con menù tradizionalmente pasquale: agnello e patate in forno, muffins alla zucca e rosmarino e un pane casereccio fatto ieri sera alla salsiccia e rosmarino….come dessert…fragole con panna!!! E tutto sorseggiando il buon vino novello delle nostre vigne!!!
Stamani ci siamo alzati verso le 9:30, abbiamo fatto colazione, poi ho preparato l’agnello, dato una sbollentata alle patate e messo tutto in forno, un bacio al mio amore e col mio cestino (comprato in Puglia quest’estate) di uova sode sono andata alla messa.
Non so se anche da voi usa questa tradizione, qui da noi è sempre stato così, ora poi i bambini non portano più le uova sode, ma addirittura l’uovo di cioccolato!!! Io sono una vecchia tradizionalista, quindi la sera prima le preparo e la mattina sono il mio +1 sedute accanto a me sulla panca in Chiesa!!!
Sono andata a leggermi il perché di questo rito ed ho scoperto che la tradizione religiosa ha sempre considerato l’uovo come il simbolo del dischiudersi della vita, da qui il gesto semplice ed umile prolunga nell’ambito familiare il messaggio della resurrezione e della vita nuova in Cristo che investe l’uomo e la natura. Ricordo quand’ero più piccola partivamo per la Liguria alla nostra casa al mare e la mattina la mia mamma portava con sé il cestino dell’uova (quand’eravamo piccole piccole le dipingevamo pure!) poi, siccome là non c’era questa tradizione finita la messa, seguivamo il parroco il sacrestia e lei le chiedeva una benedizione speciale. Chiaramente da bambina questo “disturbare” a fine messa lo vivevo con un po’ di imbarazzo, ma oggi mi piace ricordare quei tempi, questa tradizione espatriata con noi in un’altra regione, la Liguria, una nostra seconda casa dove abbiamo passato, forse, i nostri giorni più belli fino all’adolescenza. Ora, invece, la Pasqua la passiamo da soli, io e mio marito, causa lavoro, così mi piace che a quella nostra tavola siano presenti anche loro: le nostre uova benedette!
Ieri ho preparato questi muffins scongelando della zucca gialla che avevo in freezer e devo dire che la ricetta suggeritami dalla mia Regina Lorraine Pascale è davvero strepitosa. Sono morbidi, soffici e il sapore della zucca che si scioglie in bocca è davvero sublime; quindi ve li consiglio anche per il vostro pic-nic di pasquetta se lo farete. Comunque sia, sono ottimi per colazione, per uno spuntino veloce, per accompagnare un piatto di carne, insomma in qualsiasi modo il vostro palato vi guiderà.
Ingredienti:
180 g di di farina autolievitante
130 g di farina integrale
1 cucchiaino di lievito in polvere
1/2 cucucchiaio di bicarbonato
1 pizzico di sale
1 ciuffo di rosmarino
2 uova
240 g di zucca gialla bollita
100 ml di yogurt
275 ml di latte
60 ml di olio vegetale
3 spruzzate di miele
Procedimento:
Come al solito vi consiglio di dividere i solidi dai liquidi, questo sarà una garanzia per avere muffins soffici e spumosi.
Quindi in una ciotola unisci il rosmarino tritato, le farine, il lievito, il bicarbonato, e il sale. Setacciate tutto in modo da separare la crusca dalla farina integrale che spolvererete sui muffins prima di infornarli per un tocco più particolare.
Io avevo della zucca gialla al naturale tagliata in pezzi nel surgelatore, ho tolto via la buccia l’ho tagliata a dadini e lessata in acqua per 10 minuti.
In una ciotola sbattete le uova, unite la zucca, tenendo da parte alcuni pezzetti, aggiungete lo yogurt, il latte, l’olio, il miele e amalgamate bene il tutto.
Unite gli ingredienti liquidi ai solidi e mescolate bene.
Se non avete dei pirottiti da muffins potrete crearli da soli con carta forno.
Tagliate dei quadrati di 12 cm, ungete la teglia da muffins e premendo al centro fateli aderire, versate l’impasto fino all’orlo.
Decorate con i dadini di zucca tenuti da parte e una spolveratina di crusca.
Infornate in forno già caldo a 200°C per 20-25 minuti.
Potrete anche surgelarli una volta fatti raffreddare.
Bon appètit e buona pasquetta a tutti!!!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Eventi e Viaggi, Inverno

3’ giorno di Pitti Taste

Difficoltà:

Divertente

Tempo:

Senza orario

Eventi e Viaggi, Inverno

Tasteful Colors Night Party

Difficoltà:

Superata

Tempo:

4 ore

Eventi e Viaggi

Primo Giorno a PittiTaste17

Difficoltà:

divertente

Tempo:

tutta la vita

Dolci, Inverno

Mele cotte

Difficoltà:

Facile

Tempo:

1 ora e 20