UNA CENA TUTTA TOSCANA…lardo di cinta, salsiccia e pane homemade

07 Feb 2014
Difficoltà:

Tempo:

Ieri pomeriggio sono stata a casa, perchè in questo periodo di minor lavoro io e mia sorella ci prendiamo un pò di tempo per noi, poco ma meglio di niente!!!
In un pomeriggio non si fa molto, visto che per prima cosa si pensa alle faccende domestiche e lì, se il lavoro non comporta una sfrenata pulizia di primavera, te la cavi con 2-3 ore. Dopodichè una pennichella di circa 30 minuti sulla poltrona, dopo aver dato il cencio in tutta la casa la pennichella ci sta; poi mi dedico al mio spazio: computer e organizzazione cena!
Alcune settimane fa al mercatino bio a Olmi ho comprato dalla mia amica Alessandra dell’Azienda Agricola Villa Magra il lardo di cinta senese, prima di sentire questo non ne andavo matta, troppo grasso e poco saporito, invece posso assicurarvi che il lardo di cinta senese della mia amica….dà dipendenza.
E’ sempre un’ingrediente fondamentale che dimora nel mio frigo, perché è saporito, speziato e non fa male!!!Il suo grasso è ricco di antiossidanti Omega 3 e colesterolo buono, che fonde ad una temperatura di 34°C, contro i 65°C del lardo di un suino tradizionale.Così, volendo usare il mio pane appena sfornato ho pensato di fare una cenetta tipica Toscana: salsicce, lardo e pane casereccio. Il risultato???
Spolverato tutto in meno di 10 minuti!!!
Il Pane ormai è diventato un appuntamento fisso per me, una volta a settimana minimo lo faccio, variando le farine, variando gli ingredienti ma sempre con la tecnica “No Knead Bread” “Senza impasto” tecnica veloce e sorprendentemente ottima per noi donne incasinate!!!
Ingredienti per il pane:
300 g di farina Manitoba
100 g di farina integrale
100 g di farina di semola di grano duro rimacinata
100 g di yogurt magro
270 ml di acqua tiepida
3 g di lievito fresco
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di malto
Ingredienti per bruschette:
2 salsicce
1 mozzarella di bufala
finocchietto selvatico
olio extravergina di oliva (evo)
4 fette di lardo di cinta senese
Procedimento per il pane:
In una ciotola unite le farine e amalgamate bene, create un buco centrale e cospargete il sale sui bordi. In un tegamino scaldate l’acqua con lo yogurt lasciando sciogliere il malto e il lievito sbriciolato con le mani. Versate il liquido un pò alla volta al centro della farina e mescolate bene con una forchetta, fino ad ottenere un panetto morbido. A seconda del tempo potrebbe variare l’aggiunta di liquidi, quindi se vedete che è troppo molle aggiungete un pochino di Manitoba. Coprite con pellicola trasparente, in modo che non passi aria, a questo punto forate con una forchetta la superficie e lasciate in luogo tiepido per 4-5 ore. Passato il tempo necessario per la lievitazione, aiutandovi con una spatola versate l’impasto su una spianatoia infarinata, schiacciate un pò l’impasto e procedete con le pieghe: prima da destra verso il centro, poi da sinistra al centro, dal basso verso l’alto, dall’alto verso il basso. Non dovrà esser appiccicoso, quindi, se necessario, aggiungete farina quanto basta. Se non avete il recipiente per la lievitazione del pane, basterà mettere un canovaccio infarinato in una ciotola,  capovolgere l’impasto all’interno coprirlo, lasciandolo riposare ancora 1h e mezzo.
A questo punto accendete il forno e fate scaldare alla massima temperatura un tegame in ghisa o coccio munito di coperchio, infarinate un pochino la base e quando sarà bollente (solo all’ora) capovolgetevi l’impasto in modo che le pieghe stiano sopra. Chiudete e cuocete per 40 minuti a 200°C e ancora 10 minuti ma togliendo il coperchio.
Verrà una favola, fidatevi!
Procedimento per bruschette:
Togliete la pelle alle salsicce e schiacciatele con una forchetta. Prendetene un pò e guarnite la fetta di pane, adagiatevi una fettina di mozzarella, qualche semino di finocchietto selvatico e un goccio d’olio. Scaldate in forno per 10 minuti a 180°C.
Per i crostini al lardo, basterà scaldare il pane e adagiarci il lardo, vedrete si scioglierà diventando traslucido….mmm che bontà!
Bon appètit!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Eccetera

Risotto piselli e gamberi

Difficoltà:

facile

Tempo:

30 minuti

Il pane quotidiano, Secondi piatti

Piadina mon amour

Difficoltà:

Facile

Tempo:

5 minuti

Primi piatti

Vellutata di asparagi e polpo grigliato

Difficoltà:

Facile

Tempo:

2 ore