Le Scole Pistoiese o Pagnotte

31 Mar 2021
Difficoltà:

Media

Tempo:

2 giorni

Ieri sono stata invitata a parlare della nostra tradizione pasquale e delle scole pistoiesi in radio, su Radio Pistoia web in collegamento da casa, vista questa zona rossa che sembra non volerci abbandonare.

Siccome avevo fatto le pagnotte, in pan di ramerino, il pan tramvai, ma le scole non le avevo mai fatte le ho provate prima e, devo dire, sono risultate spettacolari.

Amo sempre mettermi in gioco e, devo dire, scelgo sempre i momenti in cui sono più incasinata (ieri mattina avevo le prove per la prima puntata di… no no non vi posso svelare tutto) comunque, visto che in tanti mi avete chiesto la ricetta, potrete trovarla qui, scritta, passaggio dopo passaggio!

Ricordatevi che sta uscendo il mio “Libro di Cucina”!!!!

Ingredienti

  • Ingredienti per la Biga:

    125g di farina 0

    68g di acqua

    2g di lievito secco

    Ingredienti per l’Impasto:

    500g di farina 0

    2g di lievito secco

    270g di acqua

    70g di olio di semi di girasole

    8g di sale

    100g di zucchero

    20g di semi di anice

    220g di uvette ammollate in 2 cucchiai di Vinsanto

    Sciroppo:

    100g di zucchero

    50g di acqua

    Glassa:

    acqua e zucchero a velo

  • La sera prima preparate la biga e tenete coperta con cuffia fuori dal frigo per 20h
  • Mettete in ammollo l’uvette
  • Passato il tempo di riposo spostate in planetaria la biga e la farina e impastate con gancio, prima lentamente poi aumentate un pochino alla volta
  • Aggiungete lievito e acqua piano piano, poi il sale, poi lo zucchero e infine l’olio. Non vi spaventate se sembra che tutto si sfaldi, piano piano l’impasto riprenderà vigore incordandosi
  • Inserite i semi di anice e poi l’uvette scolate. Quando avrete ottenuto un impasto che si attacca al gancio staccandosi completamente dalla ciotola, vuol dire che l’impasto è incordato perfettamente (se cosi non è aggiungete gocce d’acqua due gocce per volta con la mano
  • Adesso coprite la ciotola con cuffia e riposo 30 minuti
  • Ora sporzionate il vostro impasto: su una spianatoia formate un cilindro e sporzionate in pezzi di 80g l’uno (ne otterrete 16-17 circa)
  • Pirlate le palline e, affondando i pollici all’interno allungatele in pagnotte schiacciando le estremità ottenendo una punta di qua e di là
  • Mettete in forno spento luce accesa a riposare per due ore circa
  • Gonfieranno e a volte si attaccheranno fra loro, ma le dividerete dopo
  • Ora praticate un taglio centrale e cuocete a 180°C per 20 minuti ventilato, se metterete le teglie insieme, se ne cuocete una alla volta allora infornate a 200°C per 20 minuti statico
  • Preparate lo sciroppo in un pentolino doppio fondo di acciaio, lasciatelo bollire alcuni minuti e spegnete
  • Sfornate le vostre pagnotte disponetele su gratelle con carta forno sotto in modo che il liquido se scende non macchierà il tavolo e spennellate abbondantemente
  • Quando saranno completamente asciutte fate la glassa a occhio: prendete una ciotolina e mettete zucchero a velo, poi un pochina d’acqua per volta, dovrete ottenere una glassa compatta ma comunque spalmabile e colatela con un cucchiaio sulle scole. Sono speciali anche senza sceglieta la vostra versione preferita

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Primavera, Secondi piatti

Foglie di barberosse come contorno

Difficoltà:

Facile

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera, Secondi piatti

Polpette di carne con cracker

Difficoltà:

Facile

Tempo:

30 minuti

Conservare in barattolo, Primavera

Pesto di barberosse

Difficoltà:

Facili

Tempo:

10 minuti

Antipasti, Primavera

Chips di barberosse

Difficoltà:

Facile

Tempo:

15 minuti

Libri e pensieri, Primavera, Viaggi

Il Mio Pitti Taste15 2022

Difficoltà:

Massimo divertimento

Tempo:

26-27-28 marzo