Pane e lievitati salati

Come creare la Pasta Madre da Zero: la mia Ornella Bis

Aprile 8, 2020

In questo periodo di #iorestoacasa “necessità aguzza l’ingegno”, dicevano un tempo e, visto che il lievito nei supermercati risulta introvabile io me lo sono creata da zero, come si fa con pasta madre.

La prima volta che l’avevo iniziata ad usare e me ne ero presa cura era una pasta madre passatami da un amico, ma questa volta l’ho fatta da sola.

Ci vogliono pochi ingredienti e tanta pazienza e fiducia!

Poi otterrete qualcosa che vi rivoluzionerà il vostro modo di cucinare e sarà molto più sano.

Vi dico subito che, una volta pronta, potrete usarne il 30% nei vostri impasti, ciò significa che dovrete prendere come punto di riferimento la Farina, se ne userete 500g di farina, userete 150g di pasta madre, sempre!

Ma non vi spaventate, ci prenderete la mano e otterrete un pane e una pizza da urlo!

Ora ho cambiato vaso perché l’Ornella viaggia come un treno in corsa.

Come Creare la Pasta Madre:

100g di Farina io 0

50ml di acqua temperatura ambiente

1 cucchiaino di miele

Amalgamate il tutto formate un panetto e lasciate riposare in un barattolo alto e stretto, incidendo una croce profonda centrale e coprendolo con pellicola bucherellandola con uno stecchino.

Mettete in un cesto di mele

Riposo 48 ore

1.Rinfresco

Toglie la parte superiore ( la crosta) estrai il cuore morbido, pesalo

Aggiungi la stessa quantità di farina e metà acqua

Per esempio: 50 g di pasta madre+25ml di acqua scioglietela piano piano e ora + 50g di farina

Così per altre 4 rinfreschi a distanza di 48h l’una (buttando sempre via l’esubero di pasta madre)

Dopo il 4′ rinfresco a distanza di 48h ora fate 2 rinfreschi a distanza di 24h

Se dopo 4 ore dal rinfresco la vostra Pasta Madre triplicherà vorrà dire che è pronta, sennò fate altri due rinfreschi a distanza di 24h

Calcolate quanta pasta madre vi ci vorrà nell’impasto che vorrete fare, perché se vi manca allora in questi rinfreschi potrete aumentarla

Come si fa per aumentarla:

potrete non buttare tutto l’esubero e usarne 100g anziché 50g (la crosta però buttatela sempre): 100g di pasta madre+ 50g di acqua+ 100g di farina

Quando vedrete che è pronta potrete rinfrescarla la sera prima che vorrete utilizzarla

Per esempio:

La rinfreschi la sera e il giorno dopo butti la crosta, estrai il cuore lo pesi e ne tieni per esempio 150g se farete per esempio un pane con 500g di farina

Trovate sul blog la ricetta del Pane con Pasta Madre

Forse ti piacerà anche

Non ci sono commenti

Lascia una risposta