CARROT CAKE

06 Feb 2014
Difficoltà:

Tempo:

Eccomi qui a parlarvi di lei “Carrot Cake” una torta che, Sabato sera, ha lasciato tutti senza fiato, una torta che ci ha stupendamente sorpreso per la sua delicatezza, una torta molto speziata, soffice, una torta……che sparisce dal piatto.

Mio padre mangiandola ha esclamato “credo che questa sia la torta più buona che hai fatto fino ad ora!” e detto da lui è un grande onore!!
Non che non mi faccia i complimenti quando me li merito, ma è molto critico e questo mi piace, perchè le critiche aiutano sempre a migliorare.
In questi giorni sono un pò sparita, ma solo perchè sabato sera siamo state invitate ad un evento speciale!!!!!!!!
Come sapete ho un negozio, nato storicamente 25 anni fa come un negozio di intimo, da qui il nome “IntimoEmma”, fondato da mia madre quando ancora eravamo piccole, io e mia sorella, così, crescendo tra pizzi e merletti, aiutando mia madre ogni qualvolta il bisogno chiamava ci siamo appassionate a quello che poi è diventato, oggi, il nostro lavoro. I tempi sono cambiati e non c’è più quell’amore sfrenato che privilegiava la biancheria intima, ricordo che le nonne spesso dicevano “se ti succede qualcosa…devi esser sempre vestita bene sotto!!!” trasmettendo ai figli e ai nipoti l’amore per ciò che sta a contatto con la pelle. Ora non è più così, purtroppo, e non dipende solo dal fatto che i soldi scarseggiano, è  proprio la mentalità delle persone ad esser cambiata, non c’è più quella cura per ciò che sta sotto, oggi viene data la precedenza  a ciò che sta fuori, ciò che si vede, nonostante la moda ultimamente si stia impegnando ad esaltare la femminilità, le curve delle donne con sottabiti, sottogonne, parigine che un tempo erano la prima cosa che le signore indossavano al mattino oggi è… MODA. Anche il nostro negozio ha dovuto adeguarsi alle richieste di mercato inserendo linee di abbigliamento da coordinare alla corsetteria, infatti ora potremo chiamarlo non più Intimoemma ma…Total Look, perchè pensiamo alla donna dalla punta dei piedi fino alla punta dei capelli…
Tornando alla mia serata-evento questo è l’invito che c’è stato recapitato (mi sento molto Cenerina come il topino Gas Gas chiama la bella Cenerentola):
“Le Stelle Dell’Intimo” Gala 2014 Linea Intima è lieta di invitarla alla serata di gala Stelle dell’Intimo sabato 8 Febbraio 2014 Palazzo Borghese Firenze!!!
Quindi è tutta la settimana che corro al restauro: mani, piedi, pulizia del viso, capelli e….cosa mi metto?!?!?!?!
Ho diverse opzioni, ma visto che le serate di gala richiedono il lungo, credo proprio che opterò per la mia gonna lunga, non so cosa m’inventerò per il sopra ma ho ancora alcuni giorni per pensarci!!
Voglio festeggiare questa torta favolosa tratta dall’ultima new entry della mia libreria, il libro di Laurel Evans “American Bakery” con un’evento speciale, dove si mangerà da Dio, di solito hanno il catering “il Galateo”, solo il nome è tutto un programma, questa volta non lo so, so solo che la location è favolosa, un palazzo storico di Firenze, con volte, affreschi, caminetti in ogni stanza….ma non preoccupatevi fotograferò per voi le sale, i piatti e tutto ciò che ci sarà da ricordare!!!

 

Ingredienti per l’impasto:
180 g di farina 00
1 cucchiaino di lievito in polvere
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
3/4 di cucchiaino di cannella
1/4 di cucchiaino di noce moscata in polvere
chiodi di garofano in polvere
sale
200 g di zucchero
2 uova
2 cucchiai di succo di arancia
150 ml di ilio d’olivo o di semi
200 g di carote grattugiate
Ingredienti per la glassa all’arancia e zenzero:
150 g di formaggio spalmabile
(tipo Philadelphia) ammorbidito
100 g di burro ammorbidito
100 g di zucchero a velo setacciato
2 cucchiaini di scorza di arancia grattugiata (bio)
1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
Procedimento:
Preriscaldate il forno a 180°C e imburrate uno stampo di 24cm(io ho usato quello da 18 cm).
Tritate nel mixer le spezie e aggiungetele in un ampia terrina alla farina, lievito e una presa di sale. Mettete da parte. In un’altra terrina lavorate lo zucchero, le uova e il succo di arancia fino a ottenere una crema soffice e spumosa (se usate il Bimby 1 min. 37°C vel.4 con farfalla).Continuando a sbattere aggiungete l’olio a filo (se usate il Bimby versatelo sul coperchio nero e lasciatelo scivolare giù con tappo trasparente inserito) incorporando bene. Unite le carote grattugiate e il composto con la farina finchè l’impasto l’impasto risulterà omogeneo.
Versate nello stampo e infornate 35 minuti a  180°(nel mio forno 25-30 minuti lasciando riposare il dolce a forno chiuso per 10 minuti).
Nel frattempo preparate la glassa unendo in una terrina il Philadelphia e il burro ammorbido (nel Bimby 1 min.vel.4) amalgamate finchè non diventa una crema spumosa, aggiungete la scorza grattugiata dell’arancia e dello zenzero.Lasciatela riposare 10 minuti in frigo prima di coprire la torta.
Se dovesse risultare troppo liquida aggiungete 1 cucchiaio di amido di mais.
Riponete la torta in frigo fino al momento di servirla.
Potete guarnire con scorza di arancia caramellata.
Bon appètit!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Eccetera

Risotto piselli e gamberi

Difficoltà:

facile

Tempo:

30 minuti

Il pane quotidiano, Secondi piatti

Piadina mon amour

Difficoltà:

Facile

Tempo:

5 minuti

Primi piatti

Vellutata di asparagi e polpo grigliato

Difficoltà:

Facile

Tempo:

2 ore