come preferisci mangiare i mirtilli?

21 Ago 2013
Difficoltà:

Tempo:

Buon pomeriggio a tutti, stamani alle h.8:00 ero già in piedi, ho fatto i miei esercizi yoga, ho steso una lavatrice e mi son preparata la colazione, degustando la mia crostata di albicocche seduta in terrazza incantata sempre dal paesaggio che mi circonda immersa nella pace di questo quieto agosto che sta giungendo al termine.

Adesso il clima è ottimo qui da me, freschino al mattino e alla sera, caldo ma non troppo il pomeriggio, quel clima che ti permette di fare fare fare, anzichè sonnecchiare alla tv sudando lo stesso nonostante il ventilatore puntato addosso, com’è stato fino a pochi giorni fa!
Il 14 agosto ho chiuso il negozio convincendo me stessa che non ci avrei rimesso piede fino al 25, ma, in realtà, lunedì mattina sono andata per spedire un pacco, ieri ci sono tornata per pulire e togliere tutto dalla vetrina con l’idea di mettere solo due manichini con abiti in lana decantando un pò di autunno che fra un pò arriverà…
Purtroppo, però, aprendo gli abiti (unici capi che mi hanno spedito, per ora) non so cosa sia successo, ma non erano quelli che avevo ordinato: quelle erano maglie non abiti!!!
Per cui vetrina saltata, un pò scocciata ho spento le luci, chiuso il negozio e adiòs fino a lunedì; giuro che non ci rientrerò fino ad allora, lo giuro lo giuro e lo spergiuro!
Questo week-end lungo l’ho passato col mio maritino, visto che anche lui aveva alcuni giorni di riposo, è stato un week-end meraviglioso.
Ci siamo coccolati nella quiete della nostra casetta in questo paesino abbandonato dal caos quotidiano che io, a differenza di molti che lo trovano “squallido” (così è stato definito) trovo letteralmente “incantevole” tutto sta nell’angolatura in cui lo si guarda!!!
Abbiamo girato per la campagna in sella alla nostra Vespa assaporando i profumi della terra, i colori magici della natura, lasciandoci accarezzare dal soffio caldo del vento, salendo su verso le montagne in cerca di frutti tipici dell’Abetone, fantasticando su curiose ricette da poter sperimentare….
Così abbiamo trascorso queste giornate, lasciando che il tempo scorresse lento e cauto, rimandando gli impegni e godendoci un pò la NOSTRA vita!
“Abetone TERRA DEI MIRTILLI” così dice il cartello e allora come avrei potuto non comprarne ben 2kg!!!Oggi vorrei suggerirvi alcune ricette da poter fare sia se avete mirtilli, more o lamponi.1° COME CONSERVARE I MIRTILLI IN FREEZER

2° MARMELLATA DI MIRTILLI

3° YOGURT GRECO CIOCCOLATO BIANCO MIRTILLI, MORE E MENTA
4° YOGURT GRECO E MIRTILLI SCIROPPATI
5° MIRTILLI SCIROPPATI

Lo so lo so sono tanti questi suggerimenti ma vi assicuro che ne valgono la pena!
1° Questo è un ottimo metodo per poter gustare sapori estivi durante l’inverno, magari sul gelato, o in una torta o come ingrediente top per dei meravigliosi muffins. Basterà pulire delicatamente i mirtilli con un panno, togliere le verie foglioline, depositarli in vasetti sterilizzati e cospargerli con zucchero di canna.
Per un vasetto da 56gr ci vorrà un cucchiaino di zucchero.
Chiudeteli e riponeteli nel freezer. Quando vorrete usarli ricordatevi di  scongelarli in frigo qualche ora prima. Con questo metodo potrete conservarli per un anno.
2° Per la marmellata di mirtilli io ho calcolato 1kg di frutti, 700g di zucchero e due cucchiaini di limone. Lavateli sotto acqua corrente, togliete le varie foglioline e metteteli in un recipiente, aggiungete 2-3 cucchiai di zucchero e lasciateli riposare per 1-2 orette. Passato il tempo di riposo versate il tutto in una pentola, unite lo zucchero rimasto e il succo di limone e cuocete dal bollore 35 minuti.
Invasate in barattoli sterilizzati e capovolgeteli in modo da creare il sottovuoto.
3° Questa ricetta è della mia amica M4ry l’avevo stampata un pò di tempo fa ma ora che l’ho provata dovrò assolutamente rifarla!
Dosi:100g di cioccolato bianco di ottima qualità; 170g di yogurt greco; 1 uovo; 30g di zucchero; un pò di latte (circa 2 cucchiai); mirtilli, lamponi e qualche fogliolina di menta. (M4ry aveva aggiunto del croccante d’avena, ma non ce l’avevo quindi io ho fatto senza).
Procedimento: Fondete il cioccolato col latte a bagno maria e girate continuamente, una volta sciolto lasciatelo raffreddare. In una ciotola lavorate lo zucchero col tuorlo, finchè non diventerà un composto chiaro. Aggiungete lo yogurt e amalgamate bene; unite il cioccolato. A parte montate l’albume e unitelo agli altri ingredienti delicatamente. Prendete 4 bicchierini e versate sul fondo una parte della mousse, aggiungete alcuni frutti, coprite con altra mousse e decorate con altri frutti una spolverata di zucchero a velo e qualche fogliolina di menta. Mettete in frigo per almeno 4 ore prima di servire.
4°Questa ricetta l’ho improvvisata alcune sere fa: 170 g di yogurt greco, 50 g di zucchero, mezzo bicchiere di acqua e mirtilli (2-3 manciate)
Fate lo sciroppo mettendo in un pentolino lo zucchero e l’acqua per 10 minuti a fuoco vivace, finchè non dorerà. Aggiungete i mirtilli lavati e continuate la cottura per 15 minuti. Disponete lo yogurt freddo sul fondo di 2 bicchierini cercando di livellarlo, dopodichè versate lo sciroppo di mirtilli caldo. Si creerà un contrasto caldo-freddo molto interessante.
5°La frutta sciroppata io la ADORO, perchè la uso poi in inverno in tantissime ricette, dai cheescakes, ai muffins, li verso sul gelato, sui pancakes, sulle creps…
Questa volta ho provato coi mirtilli e devo dire sono veramente ottimi.
Dosi: 600g di mirtilli; 550ml di acqua e 550 di zucchero.
Procedimento: Lavate i mirtilli e toglete le foglioline se ci sono. In una pentola unite acqua e zucchero e cuocete per 10 minuti a fuoco vivace; versate i mirtilli e continuate la cottura per 20 minuti a fuoco medio. Invasate in barattoli sterilizzati e capovolgete per creare il sottovuoto.
Scegliete voi il metodo che preferite e…
bon appètit!

 

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Eccetera

Risotto piselli e gamberi

Difficoltà:

facile

Tempo:

30 minuti

Il pane quotidiano, Secondi piatti

Piadina mon amour

Difficoltà:

Facile

Tempo:

5 minuti

Primi piatti

Vellutata di asparagi e polpo grigliato

Difficoltà:

Facile

Tempo:

2 ore