Risultati di ricerca per

dado

Conservare in barattolo

il mio DADO VEGETALE HOMEMADE su…SALE&PEPE!!!

febbraio 22, 2014
Buongiorno meraviglie….oggi vorrei augurarvi un buon week end con una ricetta, per me, molto speciale:
il mio DADO VEGETALE finito sul numero di Marzo della rivista Sale&Pepe!!!
Prima di sposarmi partecipai ad una dimostrazione del Bimby e tra tutte le cose che riusciva a fare quel robot magico, mi rapì il cuore l’idea di poter produrre il DADO-IN-CASA.
Conoscete ormai da tempo, la mia passione per tutto ciò che si può conservare, quindi cosa c’è di meglio, se non preparare tante vaschettine o vasini disporli in freezer usandoli, al momento necessario, per una buona vellutata, un risotto o una spezzatino?!
Chiaramente non è indispensabile avere il Bimby potrete farlo lo stesso, usando un minipimer o altro robot da cucina, dovrete solo allungare il tempo di cottura.
Ormai sono anni che lo faccio per la mia famiglia, per i miei genitori, per mia sorella in quantità industriale, utilizzando vari prodotti che il mio orticello offre a seconda delle stagioni, per questo potrete variare le verdure come più vi piace, cambierà solo la consistenza della crema che otterrete, più o meno densa variando a seconda dell’acqua contenuta nelle verdure utilizzate, ma, fidatevi, il risultato sarà in ogni caso eccellente. Gli unici ingredienti ai quali non potrete rinunciare saranno:la cipolla, l’aglio, il sedano, la carota e gli odori essendo questi la vostra base.
 Ingredienti:
200 g di sedano
2 carote
1 cipolla
1 porro
1 spicchio d’aglio
2 zucchine
1 pomodoro (in estate ancora meglio)
1 bel pezzetto di radice di zenzero
1 ciuffo di prezzemolo
5-6 foglie di basilico
2-3 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino (togliendo via il gambo)
30 g di vino bianco di buona qualità
1 cucchiaio di olio e.v.o.
200 g di sale grosso
parmigiano a piacere (io non lo metto)
potete mettere qualche foglia di cavolo nero (eliminando la parte centrale)
un pezzetto di cavolo a vostra scelta
(è una ricetta molto versatile)

Procedimento:

Tritate tutte le verdure nel boccale: 10 sec. vel.7
Unite il sale, l’olio e il vino e cuocete: 20 minuti vel.2 Varoma.
Varoma significa “lasciar evaporare” quindi, nel caso in cui userete un normale tegame cuocete le vostre verdure senza coperchio e allungando la cottura ancora di 10-15 minuti.
Se avete scelto di mettere anche il parmigiano, aggiungetelo solo alla fine.
Aumentate la velocità a 6 per 1 minuto, frullando bene in modo da ottenere una crema ben omogeneizzata. Se necessario date ancora 2 colpetti vel.Turbo.
Distribite in piccoli vasini di vetro, o nei contenitori per il ghiaccio e congelate in freezer, fino al momento dell’utilizzo.
Non importerà toglierli troppo tempo prima, perchè la consistenza sarà appena dura, basterà lasciarli ammorbidire il tempo necessario all’acqua per bollire.
Io ve lo consiglio vivamente, è un ottimo modo per avere il DADO sempre a portata di mano e, fondamentale: è completamente sano!!!
Bon appètit!!!

 

Magimix, Ricette vegetariane

VELLUTATA DI FINOCCHI, LENTICCHIE E….YOGURT

ottobre 30, 2018

Ingredienti:

2 finocchi

un pezzetto di daikon 5cm circa

1 manciata di lenticchie

500ml di acqua

1 cucchiaio di dado home made

1 patata

1 scalogna e olio evo

coriandolo, maggiorana e timo

Procedimento:

  1. Per prima cosa mettete nel Magimix (o in un tegame) lo scalogno e l’olio e soffriggete per 1 minuti Esperto 100°C vel.3
  2. Lavate le verdure, pelate patata e daikon e versate tutto
  3. Aggiungete l’acqua, il dado, le lenticchie e le erbe: cuocete programma Vellutate oppure in tegame 30 minuti, quando è finito in questo caso frullate con minipimer
  4. Impiattate con yogurt fresco al naturale e due foglie di coriandolo

Primi piatti, Ricette per bambini

RISOTTO N.7 ALLE PERE E SPECK…

ottobre 5, 2018

Stamani ho portato Elio all’asilo, arrivati all’ingresso mi guarda e mi dice “Vieni mamma?”

Io “Certo” e vado con lui verso la classe degli Orsetti….apro la porta e tanti bimbi piangono, siamo in fase inserimento e alcuni ancora non si sono inseriti bene…

Guardo la maestra e le dico “Piangono anche oggi” e lei “Sii” al che Elio va verso la maestra mi guarda e mi butta baci dicendo “Ciao mamma, ciao mamma” quasi per rassicurarmi, quasi come per dirmi non preoccuparti mamma io non piango!

E’ un portento Eliolino, a volte mi arrabbio per i mille casini che mi succedono nelle mie giornate, poi mi basta stare pochi minuti con lui che il sole risplende!

Essere la sua mamma è proprio stato un dono e gliene renderò sempre merito…a colui lassù che pilota noi umani!

Questo riso piace da matti anche a Elio e….se lo dice lui non potete che fidarvi!

Il 21 ottobre ci sarà il primo corso di autunno in Agriturismo Il Calesse, ma è già tutto esaurito!

Se siete interessati ad altri miei corsi scrivetemi o leggete nella rubrica “Corsi di Cucina” sulla home.

info@lacucinadiazzurra.it

Ingredienti:

1 busta di riso Naturalia n.7

1 confezione di pancetta a cubetti affumicata

1 scalogno

olio

mezzo bicchiere di Vino Bianco

acqua bollente

1 cucchiaio di dado fatto in casa

1 pera per decorare

1 noce di burro

Procedimento:

  1. Per prima cosa mettete in un tegame 1 cucchiaio d’olio e lo scalogna a fettine
  2. Soffriggete alcuni minuti
  3. Unite il riso tostandolo ancora alcuni minuti
  4. Aggiungete il vino e lasciatelo sfumare 5 minuti a fuoco vivace girando continuamente
  5. Unite l’acqua bollente e il dado e cuocete
  6. Ci vorranno circa 13-14 minuti
  7. 5 minuti prima di spegnere mantecate con una noce di burro
  8. Impiattate e decorate con fettine di pera fresca

 

Gluten Free, Primi piatti, Ricette per bambini, Ricette vegetariane

IL MIGLIO…

settembre 28, 2018

Il mio bambino mi dà tante soddisfazioni: mangia il miglio!!!

Bandito in casa nostra perchè il Meo lo odia, ho provato a prepararlo ad Elio e….se l’è pappato tutto!

Ricco di acido folico, di vitamine e sali minerali, privo di glutine per cui favoloso anche per chi ha disturbi di celiachia e, se abbinato a delle buone verdure di stagione diventa anche un buon piatto unico nutriente e ben digeribile.

Beh notizia delle notizia all’invidia non c’è mai fine: perchè le persone vivono guardando ciò che gli altri fanno? Cioè noi! Io sono una che si fa parecchio i cosiddetti “cazzi suoi”, ma si vede questo nostro essere così, semplici, spontanei e senza filtri a chi vive nell’ombra da fastidio e ti punisce con le armi che ha a disposizione.

Quanto sono tristi le persone così, non sanno che chi veramente sta male poi sono loro, la bile ti logora e, a lungo andare, ne sentirai il gusto in bocca.

Noi mangiamo il miglio, depuriamoci da questa insana conoscenza….

Ingredienti:

200g di miglio

500ml di acqua bollente

1 cucchiaino di dado fatto in casa

1 carota

1 zucchina

1 patata

basilico e prezzemolo

Procedimento:

  1. Lavate il miglio sotto acqua corrente e tenetelo da parte
  2. Mettete in una pentola acqua bollente, dado e verdure lavate e tagliate. Cuocete 20 minuti
  3. Unite il miglio e le erbe e continuate la cottura ancora 20 minuti
  4. Servite caldo

Primi piatti, Ricette vegetariane

RISOTTO FRAGOLE, CHAMPAGNE E….

settembre 11, 2018

Alcuni giorni fa ero in casa e mi squilla il telefono

“Pronto?”

“Azzurra sono Luca, sei a casa?”

“Sì”

“Allora ti porto una cosa”

Mmmmmm cosa sarà ho pensato, qualche nuova verdura da sperimentare?

Vado alla porta e mi ritrovo con due vaschette di fragole fresche in mano!

Luca mi dice “Guarda te l’ho preparate e ti ho preparato anche questi, basta che li metti sotto terra, l’annaffi e avrai fragole fino a ottobre! Sono le fragole 4 stagioni”

Oddioooooo grazie infinite che profumo!

Corro su e Elio si è svegliato, mi guarda e mi dice “Mmmmm tutte mie???”

Quel golosone già se le sentiva in bocca!

Ho pensato di abbinarle ad un primo molto anni 80 “Risotto fragole e Champagne” ma usando il riso speciale n.1 dell’azienda Naturalia (riso Carnaroli, scalogno, fiori di acacia e basilico) un risotto molto delicato che si sposa alla perfezione con le fragole di Luca 

Ingredienti:

200g di riso

1 scalogno

2 cucchiai di olio bianco

1 lt circa di acqua calda

1 cucchiaio di dado io home made

10 fragole (5 per piatto)

Procedimento:

  1. Scaldate l’olio, versate lo scalogno tagliato a fettine e rosolate
  2. Aggiungete il riso tostandolo alcuni minuti
  3. Versate l’olio e lasciate evaporare
  4. Ora versate l’acqua bollente e il dado e cuocete circa 12-14 minuti
  5. Impiattate e mettete le fragole fresche

 

Gluten Free, Primi piatti, Ricette vegetariane

RISO N.8 CON TARASSACO, LAMPONI E….

aprile 20, 2018

Adoro le mie pause pranzo, sono tutte una sperimentazione di nuove ricette, shooting fotografici fatti di prove, raccolta di fiori nei prati intorno a me per decorare i miei piatti, ora che la primavera è arrivata con la sua esplosione di fiori.

La stagione più bella, la stagione della rinascita, a volte nei miei vasini fanno capolino fiorellini, di cui non ricordavo l’esistenza, ma si da il caso, quel semino è rimasto lì a germogliare!

Mio padre ci sta dando dentro con l’orto, santo babbo se non ci fossi tu a darmi una mano ahahahh, ora si semina!!!!!!

Questa volta mi sono dedicata a questo riso speciale di un’azienda conosciuta a Taste2017 e rincontrata nel 2018, persone speciali con cui senti subito quel feeling che mi spinge a correre questa strada che ormai da anni ho intrapreso…nella mia Cucina!

Il Riso N.8 è composto da: riso carnaroli, lamponi, scalogno, santoreggia e petali di tarassaco.

A me ha incuriosito parecchio tant’è da stimolare la mia mente e le mie papille gustative aggiungendo alcuni ingredienti, come vi dirò più tardi, ora due righe su quest’azienda favolosa i cui prodotti sono acquistabili anche online.

Naturalia è un’azienda agricola di 40 ettari circa che persegue la qualità intesa anche come tutela dell’ambiente, della salubrità del prodotto e della sua tracciabilità. La coltivazione e l’impiego di fiori e piante particolari ha visto crescere l’azienda nella novità di una  nuova linea di risotti pronti: i Fioriti.

Inserito nel catalogo e-ccellenze di Gambero Rosso questo riso carnaroli è delizioso così anche senza l’aggiunta di niente essendo già ricco di petali, frutti e verdure, ma io ho voluto andare oltre e provarlo con qualche nota in più.

Assaggiandolo dopo la cottura ho deciso di aggiungere erba cipollina, per dargli la freschezza della primavera, chiaramente colta sul mio balcone e aggiunta in cottura e come decorazione finale nel piatto.

In più sempre un ingrediente di stagione: il formaggio marzolino, dalla consistenza morbida ma dal sapore appena acidulo, ha dato una sterzata al risotto.

Parole di chi lo ha assaggiato in casa mia? “Mamma mia questo risotto è spaziale!”

Ecco….proprio le parole che volevo sentirmi dire…ahahha

Ingredienti per 2 persone:

metà busta di riso n.8 Naturalia

olio evo

erba cipollina

40g di formaggio marzolino per mantecare

20ml di vino bianco secco

brodo vegetale (preferibilmente dado homemade)

Gluten Free, Primi piatti, Ricette vegetariane

RISO….RISOTTI…RISAIE

marzo 20, 2018

Qui siamo in fibrillazione, questo fine settimana a Quarrata ci sarà la Festa del Cioccolato…non potete mancare!

Io sarà in negozio non parteciperà in veste di cuoca a questa manifestazione, comunque sia sicuramente farò un reportage!

Il sito di Intimoemma sta andando avanti e noi con lui, LacucinadiAzzurra la linea di biancheria ora è ricca di novità, quindi date un’occhiata allo SHOP-ONLINE www.intimoemma.it e vedete se ci sono cose che possono stuzzicarvi.

Ma ora parliamo di questo riso sensazionale.

Come potrete leggere negli ingredienti non c’è aggiunta quasi di niente, perché il riso è già completo così: riso carnaroli, basilico, scalogna e fiori di acacia.

Assaggiandolo sul finale ho deciso di aggiungere il gorgonzola, per dargli una sterzata di aggressività, essendo un risotto molto delicato. Per cui potrete scegliere se seguire la mia ricetta o attenervi al “piatto base” io vi consiglio di provarlo in entrambi i modi, poi decidete.

Devo correre ad inserire un pò di articoli sul sito, per cui vi lascio con questo piatto delizioso, creato da mani e palati esperti di un’azienda tutta al femminile, dove predomina l’esperienza del sapere e spicca la femminilità raffinata nell’accostamento degli ingredienti.

Curiosate un pò sul loro sito…ne vale la pena! RisoNaturalia 

 

Ingredienti per 2 persone:

mezza busta circa 200g poco meno

olio evo

gorgonzola piccante

rosmarino per decorazione

mezzo lt di acqua

dado vegetale 1 cucchiaino fatto in casa

mezzo bicchiere di vino rosso

Procedimento:

  1. Per prima cosa scaldate l’olio in un tegame, quando sarà ben caldo aggiungete il riso e tostatelo alcuni minuti
  2. Aggiungete il vino e sfumate
  3. Ora potrete aggiungere l’acqua abbellire e il dado: cuocete almeno 10 minuti girando continuamente
  4. Quando il riso sarà cotto e l’acqua ritirata spegnete e aggiungete alcuni bocconcino di gorgonzola
  5. Impiattate cospargendo di briciole di gorgonzola il piatto

 

 

Magimix, Ricette per bambini, Ricette vegetariane, Vellutate e zuppe

VERZA…

gennaio 26, 2018

Spesso amo cucinare una semplice ma deliziosa vellutata per cena, vado nell’orto, raccolgo qualcosa e cucino.

Di solito la base è uno scalogno, un goccio d’olio e alla verdura scelta aggiungo una patata…il gioco è fatto.

Metto tutto a cuocere aggiungendo l’acqua e il dado home-made, che in casa mia non manca mai e, grazie al mio Magimix pigio un pulsante e me lo dimentico per 30 minuti.

Avere una mano in cucina vuol dir tanto, soprattutto oggi giorno che abbiamo sempre i minuti contati.

Avere per esempio un robot come il Cook Expert ti permette di lasciar cuocere il tutto e, magari, correre in soffitta a stirare!

Amo far quasi tutto da sola, sono scema lo so, potrei chiedere una mano a chi mi sta vicino, ma son fatta così, finchè posso me la sbrigo da sola, mia mamma fa già tanto tenendomi Elio il pomeriggio, lo so che non gli pesa, ma io son fatta così…da sempre.

Sono due settimana che mi impongo di andar a letto tra le 22:00 e le 23:00, prima non andavo mai prima delle 24:00, ma sono troppo stanca il giorno, nervosa, ho sentito il bisogno di cambiare e questo cambiamento mi giova.

Al mattino, quando mi alzo tra le braccia di Elio ahahah (il Meoni si alza all’alba per andar a lavoro ci lascia a coccolarci) vado in bagno e, quando mi guardo allo specchio, vedo il mio viso più disteso e mi dico “Brava Azzurra”

Parlate mai allo specchio? Sembra sia una sana terapia a quanto dicono alcuni, il congratularti con te stessa, quando fai qualcosa di giusto è un buon metodo per iniziare la giornata.

La bellezza della natura immortalata in un obiettivo….

Ingredienti:

metà verza fresca

1 scalogno

1 cucchiaio di olio evo

1 patata

1lt di acqua

2 cucchiaini di dado homemade

Procedimento:

  1. Mettete nel Cook Expert Magimix lo scalogno tagliato in 4 e l’olio : Esperto 2 minuti 100°C vel.2A
  2. Unite la verza e la patata tagliandoe grossolanamente
  3. Aggiungete l’acqua e il dado e cuocete: Vellutata 30 minuti
  4. Quando sarà finito il tempo si spegnerà da sola
  5. Potrete servirla anche con delle briciole di pane oleate e appena fritte, un goccio d’olio e qualche rametto di timo fresco

 

 

 

Magimix, Ricette per bambini, Ricette Toscane, Ricette veloci e svuotafrigo

PAPPA AL POMODORO CON BURRATA…da leccarsi le dita!

settembre 24, 2017

W la pappa pappa…al pomopomopomodoro…che è un capopopolavoroooo!

Elio la adora, se non lo fermo ne mangerebbe un tegame intero!

Anche il suo babbo però.  Quando torna alle 21:30, media giornaliera, vedendo la pappa al pomodoro esclama “Mmmmm buona avevo proprio bisogno di questo oggi!”

Ormai una volta a settimana la faccio, ma questa volta usando  i Fior di Filetti Cirio ho aggiunto anche la burrata dei F.lli Lunardi  ed è venuto fuori un vero capolavoro di sapori.

 

Essendo una ricetta Toscana, inventata nel dopoguerra quando la fame era tanta, ma le provviste erano poche. Col pane che avanzava venne creata dalle donne di quei tempi questo piatto semplice, ma allo stesso tempo sostanzioso (senza la burrata chiaramente). Possiamo quindi custodire questo piatto tra “Le ricette di Riciclo” visto che adoro non buttare via niente!

Insomma che mi dite?Questa nuova mia veste mi piace? Vi trovate meglio su questo mio nuovo blog??? Io lo adoro, ogni volta che lo apro ho un tuffo al cuore, credo sia come quando ti dicono “La seconda casa viene sempre meglio della prima”, proprio perché ormai conosci ciò che vuoi e ciò che non vuoi e questa sì è un pò la mia Casa!

Buona domenica amici…

Ingredienti per 3 persone:

1 barattolo di Fior di Filetti Cirio

5 fette di pane toscano avanzato

1 cucchiaino di dado vegetale (homemade)

300g di acqua bollente

1 spicchio d’aglio e 1 cucchiaio di olio evo

1 cucchiaio abbondante di concentrato di pomodoro Cirio

Procedimento:

  1. Per prima cosa tostate le fette di pane in forno con funzione Grill
  2. Io uso il Cook Expert di Magimix (in vendita da MokkiStore). Mettete prima di tutto l’aglio con olio funzione Esperto 1 minuto 100°C vel.2A
  3. Aggiungete il pomodoro e cuocete 10 minuti Esperto 100°C vel.2A
  4. Unite il dado e l’acqua e ancora 10 minuti Esperto vel.2A 100°C
  5. Infine il pane spezzettandolo con le mani e ancora Esperto vel.2A 100°C per 3 minuti
  6. Sentite se è giusta di sale sennò aumentate e se volete potete aggiungere il peperoncino
  7. Servite con burrata fresca, basilico e un C di olio

Bon appétit!

Ricette Toscane, Vellutate e zuppe

LA CARABACCIA

maggio 10, 2017
Al primo corso all’Agriturismo Il Calesse alcuni mesi fa abbiamo preparato “Il dado vegetale e le sue zuppe” e una delle due zuppe era proprio questa: La Carabaccia
La Carabaccia è un piatto povero toscano, esportato poi in Francia dalla Regina Caterina de’Medici che la fece conoscere al Re Enrico II d’Orleans. Da allora divenne un piatto molto popolare al tempo della rivoluzione francese conosciuta e diventata poi un piatto sublime arricchito da spezie varie, sostituendo il formaggio nostro pecorino con l’emmental e portando il famoso nome di Soupe d’Oignons. Come al solito noi inventiamo le cose e gli altri ce le fregano!!!
Ahahhaaah
Non abbiamo quell’autostima che differenzia il popolo francese e quello anglosassone nel patriottismo, ma dobbiamo andar fieri di ciò che abbiamo perchè l’Italia è un paese di “perle rare” intese in tutte le sue forme.

Ieri con Elio siamo tornati all’asilo anche nel pomeriggio perchè c’era “Lezione di Orticoltura” ahahah che spettacolo!!!
Chiaramente un pò c’è stato a giocare con la terra, a piantare fiori con me, poi si è rotto ahahahah, è sempre troppo piccolo, ma mi piace l’idea di fargli conoscere ciò che tutto crea e la terra…..è tutto questo!
Sto studiando un libro bellissimo per un’idea che io e una mia amica abbiamo, poi quando questo progetto si materializzerà ve lo dirò, intanto….buona settimana amici miei, grazie per la vostra pazienza nel seguirmi sempre e comunque!

Ingredienti (per 6 persone):
1kg di cipolle bianche
1 cucchiaino di zucchero
150g di pecorino toscano
2 spicchi d’aglio schiacciati
olio evo
brodo vegetale (acqua bollente e dado fatto in casa)
pepe nero
sale
fette di pane toscano tostato
Procedimento:
  1. Per prima cosa scaldate l’olio in un tegame, aggiungete le cipolle tagliate sottili e cuocetele per 15 minuti a fiamma dolce, coprendo con coperchio
  2. Aggiungete l’aglio, il brodo vegetale fino a coprire e lo zucchero; salate, pepate continuando la cottura ancora 20 minuti
  3. Tostate il pane in forno 2 minuti per parte
  4. Preparate una ciotolina per commensale, sulla base mettete un pò di zuppa, sopra il pane tostato coprendolo con formaggio grattugiato e infornate 5 minuti a 220°C in modo da far sciogliere il formaggio
  5. Servite con una spolverata di pepe e goccio d’olio