Risultati di ricerca per

dado

Conservare in barattolo, Gluten Free, Ricette vegetariane

DADO GRANULARE

Dicembre 21, 2018

Ricetta da poter cambiare a seconda delle verdure che la stagione ci offre….

Fondamentale sapere che una volta pulite e scolate le verdure il SALE deve essere 1/3 del peso delle verdure perchè la sua conservazione sia perfetta

Ingredienti:

350g di carote

300g di sedano con foglie

150g di cipolla dorata

200g di zucchine

20g di prezzemolo con gambi

1 spicchio d’aglio

3 pomodori secchi o freschi

zucca a piacere

2 cucchiai di olio evo

250g di sale fino (1/3 delle verdure scolate)

porro a piacere

basilico/salvia a piacere

Vi piacerà sapere che il dado granulare può esser preparato anche con gli scarti delle verdure (bucce di carote, di pomodoro, di zucchine, di porro….)ben lavate chiaramente

Procedimento:

  1. Lavate molto bene tutte le verdure e asciugatele
  2. Tritate grossolanamente tutti gli ingredienti, quindi frullateli fino ad ottenere un composto omogeneo. Scolate e strizzate bene per rimuovere l’acqua in eccesso, pesate le verdure ben asciutte e aggiungete il sale e l’olio.
  3. Mischiate verdure e sale con un mestolo, finchè non si saranno ben amalgamati. Sendete il composto su teglie rivestite di carta forno, formando uno strato sottile
  4. Cuocete in forno ventilato a 180°C per 30 minuti, poi abbassate a 150°C e cuocete per 1 ora o più
  5. E’ importante ogni mezzora smuovere il composto nelle teglie con una forchetta, così da cuocerlo più uniformemente
  6. Una volta sfornato fate raffreddare completamente il dado granulare fatto in casa e frullatelo fino a ottenere una polvere grossolana
  7. Conservatelo in contenitori di vetro

Il liquido ottenuto dalle verdure appena frullate può essere congelato nei contenitori dei cubetti di ghiaccio e aggiunto nelle vostre ricette assieme al dado.

Dosate sempre la quantità di dado granulare utilizzata, per non rischiare di rendere i vostri piatti troppo salati!

 

 

 

Conservare in barattolo

il mio DADO VEGETALE HOMEMADE su…SALE&PEPE!!!

Febbraio 22, 2014
Buongiorno meraviglie….oggi vorrei augurarvi un buon week end con una ricetta, per me, molto speciale:
il mio DADO VEGETALE finito sul numero di Marzo della rivista Sale&Pepe!!!
Prima di sposarmi partecipai ad una dimostrazione del Bimby e tra tutte le cose che riusciva a fare quel robot magico, mi rapì il cuore l’idea di poter produrre il DADO-IN-CASA.
Conoscete ormai da tempo, la mia passione per tutto ciò che si può conservare, quindi cosa c’è di meglio, se non preparare tante vaschettine o vasini disporli in freezer usandoli, al momento necessario, per una buona vellutata, un risotto o una spezzatino?!
Chiaramente non è indispensabile avere il Bimby potrete farlo lo stesso, usando un minipimer o altro robot da cucina, dovrete solo allungare il tempo di cottura.
Ormai sono anni che lo faccio per la mia famiglia, per i miei genitori, per mia sorella in quantità industriale, utilizzando vari prodotti che il mio orticello offre a seconda delle stagioni, per questo potrete variare le verdure come più vi piace, cambierà solo la consistenza della crema che otterrete, più o meno densa variando a seconda dell’acqua contenuta nelle verdure utilizzate, ma, fidatevi, il risultato sarà in ogni caso eccellente. Gli unici ingredienti ai quali non potrete rinunciare saranno:la cipolla, l’aglio, il sedano, la carota e gli odori essendo questi la vostra base.
 Ingredienti:
200 g di sedano
2 carote
1 cipolla
1 porro
1 spicchio d’aglio
2 zucchine
1 pomodoro (in estate ancora meglio)
1 bel pezzetto di radice di zenzero
1 ciuffo di prezzemolo
5-6 foglie di basilico
2-3 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino (togliendo via il gambo)
30 g di vino bianco di buona qualità
1 cucchiaio di olio e.v.o.
200 g di sale grosso
parmigiano a piacere (io non lo metto)
potete mettere qualche foglia di cavolo nero (eliminando la parte centrale)
un pezzetto di cavolo a vostra scelta
(è una ricetta molto versatile)

Procedimento:

Tritate tutte le verdure nel boccale: 10 sec. vel.7
Unite il sale, l’olio e il vino e cuocete: 20 minuti vel.2 Varoma.
Varoma significa “lasciar evaporare” quindi, nel caso in cui userete un normale tegame cuocete le vostre verdure senza coperchio e allungando la cottura ancora di 10-15 minuti.
Se avete scelto di mettere anche il parmigiano, aggiungetelo solo alla fine.
Aumentate la velocità a 6 per 1 minuto, frullando bene in modo da ottenere una crema ben omogeneizzata. Se necessario date ancora 2 colpetti vel.Turbo.
Distribite in piccoli vasini di vetro, o nei contenitori per il ghiaccio e congelate in freezer, fino al momento dell’utilizzo.
Non importerà toglierli troppo tempo prima, perchè la consistenza sarà appena dura, basterà lasciarli ammorbidire il tempo necessario all’acqua per bollire.
Io ve lo consiglio vivamente, è un ottimo modo per avere il DADO sempre a portata di mano e, fondamentale: è completamente sano!!!
Bon appètit!!!

 

Primi piatti, Ricette dal mondo, Ricette vegetariane

NOODLES E LA MIA CUCINA ORIENTALE

Maggio 10, 2019
noodles

La Festa della Mamma….

Amo ricordare quei 20 giorni passati in Cina, conoscendoci, senza sapere cosa e quanto amore ci sarebbe aspettato per entrambi!

Son passati ben 2 anni e mezzo vita mia, come ti chiamo sempre, e ogni giorno riesco ad amarti più del primo giorno!

Ogni notte ci addormentiamo insieme solo dopo averti raccontato “La storia di Elio” come la chiami tu, in quella storia, da quella telefonata che ci ha cambiato la vita portandoci da te.

Abbiamo attraversato il mondo per raggiungerti e lo rifarei un migliaio di volte, tanto ne è valsa la pena!

L’adozione un mondo così affascinante, ma così poco diffuso oggi giorno.

Il bisogno dell’essere umano di creare, partorire figli simili a noi stessi, quando a volte la perfezione è in un figlio che ci assomiglia nonostante il nostro DNA non sia uguale!

Ti amo….ogni giorno di più e a quel cretino che dice ad una radio ” un figlio adottato non il proprio figlio” beh caro amico potrei solo risponderti “parli così perché non hai mai conosciuto l’AMORE, quello vero, quello puro, quello che ti fa battere il cuore per un’esclamazione, quello che ti fa ringraziare Dio di aver scelto questa strada, perché questa è stata la scelta più azzeccata che abbiamo mai fatto!

Tutto questo per dirvi che ogni tanto sento il bisogno di tornare là, a quei giorni, in cui assaggiavamo per le strade di Pechino sapori diversi dai nostri, con la gioia e la stanchezza nel petto, con la consapevolezza che tu saresti diventato il nostro mondo: l’oriente e l’occidente, uniti in un solo cuore!

Non ho bisogno di regali per la festa della Mamma tu sei il mio regalo, il regalo più curioso, inaspettato, meraviglioso che io abbia mai potuto desiderare: grazie Dio per avermi scelta, grazie Vita per avermi portato da TE!

Ingredienti:

1 sacchetto di noodles

brodo vegetale ( acqua bollente e dado vegetale 3 cucchiaini)

2 carote

1 finocchio

1 porro

qualche foglia di coriandolo fresco

1 pezzetto di zenzero fresco

olio di sesamo

Procedimento:

  • Per prima cosa portate a bollore l’acqua col dado e tenete da parte
  • In wok soffriggete zenzero tagliato a fettine e olio di sesamo
  • Unite il porro tagliato sottilmente
  • Intanto a parte portate a bollore in un tegamino 2 uova, 8 minuti dal bollore, spegnete e mettete sotto un getto di acqua fredda per bloccare la cottura. Sgusciate e tenete da parte
  • Ora Unite alla wok la carota tagliata e il finocchio e lasciate ammorbidire aggiungendo un pochino di brodo
  • Portate nuovamente a bollore il brodo e versate i noodles, cuoceteli 5 minuti
  • Versateli nella wok e fateli saltare alcuni minuti insieme agli altri ingredienti
  • Servite in scodelle aggiungendo un pò di brodo, del coriandolo fresco e le uova sode

Primi piatti

RISOTTO ALLA CURCUMA …

Aprile 26, 2019
risotto alla curcuma

Siamo stati un pò al mare ma, beh non abbiamo trovato il tempo giusto!

Sembra che questa nuvola di Fantozzi ci perseguiti, ci ha accompagnato per Pasqua, per Pasquetta, per il 25 Aprile e ora che siamo tornati anche per questo week end: che culo direi!

Più odio il tempaccio più lui mi ama!

Va beh, vi racconto un pò di questo week end, siamo stati ad Arma e mia mamma c’ha regalato per il suo compleanno una cena stellare al Ristorante la Conchiglia di cui vi parlerò nel prossimo post.

Mercoledì siamo andati a Genova noi 3, volevamo visitarla in tutto il suo splendore, ma soprattutto volevamo portare Elio all’acquario!

E’ stata un’esperienza meravigliosa, il suo stupore nel vedere pesci enormi, squali, delfini, ma quando ha visto i Pinguini è decisamente impazzito!!!!

Ahahahhaah è innamorato da qualche mese dei pinguini e quando li ha visti tutti lì, stravaccati sui sassi, è rimasto folgorato; infatti gli ho comprato come souvenir la maglia col pinguino, ahahahh

Siamo stati molto bene, spesso mi faccio prendere dalla voglia di famiglia, di stare tutti insieme, ma quando siamo soli rivaluto molto NOI, nel senso che quando ci sono i nonni, ognuno ha da dire la sua, sia noi su di loro che loro su di noi, ma quando siamo soli, rivaluto il nostro tempo.

Spesso mi faccio prendere dalla pigrizia della casa, ma quando siamo in giro il mondo mi appare ancor più meraviglioso, osservare, guardare con occhi spalancati città ricche di di architettura, come Genova, sono una cosa che ho sempre sottovalutato, ma ora che ci siamo stati anche solo 2 giorni, beh posso dirvi che mi ci riformerò.

Sono 40 anni che percorro l’autostrada del sole, cosi la chiamano, per arrivare fino alla riviera di ponente, ma a Genova non c’ero mai stata; ci voleva il Meoni ed Elio per aver questa idea di fermarci due giorni li e visitare l’acquario e altro.

Purtroppo il tempo è stato brutto, quindi non molto pratico per muoversi con Eliolino, ma va beh siamo più invogliati a tornare!

Ingredienti:

200g di riso carnaroli ( RisoNaturalia )

1 scalogno

olio

qualche foglia di coriandolo fresco

1 cucchiaino di dado granulare (homemade)

mezzo lt circa di acqua calda

30g di burro

1 cucchiaino abbondante di curcuma

Procedimento:

  • Pulite e tagliate lo scalogno, mettetelo in padella con olio e soffriggete
  • Unite il riso tostandolo alcuni minuti
  • Aggiungete acqua, curcuma e dado; cuocete
  • Appena l’acqua sarà ritirata assaggiate, se è quasi a cottura unite il burro e mantecate

Gluten Free, Magimix, Vellutate e zuppe

VELLUTATA DI FINOCCHI CON PANE CROCCANTE E COLATURA DI ALICI DI CETARA

Aprile 23, 2019
vellutata di finocchi e colatura di alici di cetara

Parliamo di questa vellutata: da quando mi hanno fatto assaggiare a Taste la colatura di alici, non riesco più a farne a meno.

In questa ricetta l’ho messa sulla vellutata di finocchi: favolosa!

La colatura delle alici nasce da alici pescate con la “cianciola”, imbarcazione specializzata nella pesca del pesce azzurro, nel periodo che va dal 25 marzo, che corrisponde alla festa dell’Annunciazione, fino al 22 luglio, giorno di Santa Maria Maddalena.

La colatura di alici di Cetara è un liquido ambrato ottenuto dalla maturazione delle alici in una soluzione satura di acqua e sale ottima per insaporire piatti di verdure magari aggiungendo anche un pò di olio e peperoncino.

La colatura d’alici viene soprattutto utilizzata come condimento per gli spaghetti, ma anche per insaporire piatti a base di pesce o verdure, come ad esempio la scarola per la pizza ripiena.

Ingredienti:

3 finocchi freschi

1/2 di acqua fredda

2 cucchiai del mio dado granulare home made

1 grattugiata di zenzero fresco

1 scalogno e 1 cucchiaio di olio evo

1 fetta di pane da tagliare in bocconcini

colatura di alici ( io AcquaPazza)

Procedimento:

  • Per prima cosa mettete in pentola (io nel Magimix ) olio e scalogno tagliato a fettine e soffriggete alcuni minuti
  • Unite i finocchi puliti delle estremità e delle foglie più dure e coprite di acqua
  • Unite il dado e cuocete per 40 minuti se userete il metodo tradizionale (Magimix : Cottura-Vellutata e farà tutto lui)
  • Frullate con minipimer e impiantate
  • A parte scaldate l’olio e versate i bocconcini di pane tagliati a quadretti e friggeteli da entrambe le parti
  • Disponete i bocconcini sulla vellutata e irrorate con colatura di alici

Finger Food, Gluten Free, Pesto, Ricette vegetariane

HUMMUS DI CECI E CRACKERS SENZA GLUTINE!

Aprile 9, 2019
hummus e crackers gluten free

Questo fine settimana si è conclusa la mia stagione in Agriturismo il Calesse, a malincuore, perché non smetterei mai di fare corsi di cucina con voi!!!!

Tanti siete a chiedermi: “Ma un corso di … lo farai?” ” Ma un corso su….lo farai?” “Ma il prossimo corso quando sarà?”

Posso dirvi che, se siete interessati ad un corso in particolare, ma durante la settimana, meglio la mattina, ma, potrebbe esser fattibile anche il pomeriggio, al netto di influenze e impegni Eliolino, contattatemi qui:

info@lacucinadiazzurra.it

IO VENGO ANCHE A CASA TUA!

Hummus una rivelazione: veloce e pratico, ottimo per una cena con amici celiaci che ho abbinato a questi crackers variati dalla ricetta originale, proprio per renderli GlutenFree.

Il tutto abbinato ad un’ottima birra chiara fruttata mio amico Pasquale Azienda Agricola del Sole, che ogni anno a Taste ci propone cose nuove!Birra ottenuta dalla luppolatura a dry hopping. Elemento di pregio e raffinatezza è il grano duro varietà Cappelli da agricoltura biologica.

Ingredienti per crackers GlutenFree:

100g di farina di segale (io Molino Rossetto)

100g di farina di ceci ( io Molino Rossetto)

100g di farina di riso ( io Molino Rossetto)

40g di acqua

70g di olio di girasoli

100ml di vino bianco secco

4g di sale

Procedimento:

  • Mettete le farine nel boccale dell’impastatrice oppure impastate a mano
  • Aggiungete acqua e olio, infine il vino e il sale e impastate
  • Stendete in una sfoglia sottilissima ritagliate a rettangoli o quadretti bucherellate coi rebbi di una forchetta e salate
  • Cuocete 20 minuti a 180°C, meglio 1 minuti in più che meno

Ingredienti per Hummus:

200g di ceci cotti ( ceci di Luca )

3 cucchiaini abbondanti di cumino in polvere

1 cucchiaino abbondante di coriandolo in polvere

1 cucchiaino di zenzero in polvere

Procedimento :

  • La sera prima mettete in acqua i ceci secchi
  • Cambiate l’acqua e cuoceteli in acqua fredda per 40 minuti aggiungendo 2 cucchiai di dado granulare home made
  • Scolateli ma non buttate l’acqua di cottura
  • Frullateli e aggiungete alcuni cucchiai di acqua di cottura
  • Unite le spezie e frullate ancora
  • Dovrete ottenere una crema liscia
  • Mettete in frigo

Servite i crackers con l’hummus….

La mia amica mi ha scritto “Grazie ho mangiato come una Lupa!!!” ahahahaha io ho amiche speciali!!!!


Primi piatti, Ricette vegetariane

RISOTTO AL BALSAMICO CON RADICCHIO SCOLTELLATO

Marzo 12, 2019
risotto radicchio rosso e balsamico

Oddio è uscito il post senza aver messo nulla di me dentro….

Aiutooooo Eliolino malato mi destabilizza!

Dai ma non temete lacucinadiazzurra è sempre pronta a darvi novità e questo risotto è un portento, dovrete assolutamente provarlo.

Mentre lo facevo ho pensato “Ma se lo sfumassi con aceto balsamico Acetaia Leonardi invece che col vino rosso?”

Ho provato e il risultato è stato….eccezionale!

Provatelo e fatemi sapere cosa ne pensa il vostro attento palato!

Buona serata

P.S. oggi mi ha lasciata anche la mia lavatrice di 11 anni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ingredienti:

10 mazzetti di radicchio (io Animo Contadino)

200g di riso carnaroli (io RisoNaturalia )

3 dita di aceto balsamico (io Acetaia Leonardi)

100g di formaggio tipo stracchino bio

1 mazzetto di prezzemolo

1 porro

brodo vegetale (acqua e 2 cucchiain di dado mio)

Procedimento:

  1. Lavate foglia per foglia il radicchio e togliete un pezzettino di base
  2. Portate a bollore 2 lt di acqua poi usatene quante ne necessiterà
  3. In un tegame soffriggete il prezzemolo lavato e tritato e il porro lavato e tagliato in rondelle
  4. Unite il riso e soffriggete
  5. Sfumate con l’aceto balsamico 3-4 dito siate generosi
  6. A questo punto unite acqua bollente coprendo il risotto 3 dita sopra la sua altezza
  7. Unite il dado fatto dalle vostre manine e cuocete girando ogni tanto per circa 10 minuti
  8. Vedrete che chiederà acqua calda, quindi riabboccatela
  9. Assaggiate e aumentate la quantità di dado se vi sembra sciocco
  10. Gli ultimi 5 minuti di cottura mantecate con il formaggio

Vi avverto non mi sentirò colpevole se questo risotto da oggi vi darà dipendenza, io l’ho inventato non lo brevetterò non temete, ma mi sentirò orgogliosa se, quando lo rifarete mi penserete almeno un pò!

Vellutate e zuppe

VELLUTATA DI ZUCCA E RISO NERO…

Febbraio 5, 2019
riso rosso e vellutata di zucca

Ancora in casa ho delle zucche, mio marito non ama molto questo tipo di ortaggio, ma lo sapete, io non posso mai buttar via nulla, per cui, anche lui deve adattarsi ahahahaa

Comunque sia vi dico solo che nel momento in cui l’ha assaggiata fatta così abbinandola al Riso di Naturalia, tutto ha assunto un altro sapore…

Il riso nero ottimo antiossidante, ottimo per combattere il colesterolo, come il riso rosso di cui ultimamente si parla molto.

Studiate gli ingredienti vi si aprirà la mente!

Ingredienti:

1 pezzo di zucca fresca privata della buccia

1 scalogno

1 foglia di salvia

acqua 1/2 litro

2 cucchiaini di dado granulare (ricetta sul mio blog)

riso nero Naturalia

qualche seme di zucca

timo fresco

Procedimento:

  1. Mettete tutto in pentola tranne il riso e i semi e cuocete per 30 minuti circa
  2. Frullate tutto
  3. A parte cuocete il riso nero senza aggiungere niente perché è già profumato di suo
  4. Unitelo alla vellutata servendo il tutto

Primi piatti, Ricette vegetariane

RISOTTO N.1 direi proprio il numero uno!

Dicembre 14, 2018

Ingredienti:

1 busta di risotto Naturalia

1 scalogno

mezzo bicchiere di vino rosso

1 cucchiaino di cannella in polvere

2 spicchi sottili di mela

pistacchi dissalati

ricotta salata al tartufo

Procedimento:

  1. Per prima cosa rosolate lo scalogna tagliato a fettine con olio
  2. Aggiungete il riso che al suo interno è già ricco di scalogna. peperoni, foglie di pepe e tostatelo alcuni minuti
  3. Sfumate con vino rosso
  4. Aggiungete acqua calda a coprire e 1 cucchiaio di dado fatto in casa e cuocete
  5. Girate continuamente se serve aggiungete acqua calda
  6. Versate una noce abbondante di burro e la cannella e mantecate
  7. Una volta nel piatto ornate con mela, pistacchio tritato e ricotta grattugiata

 

Ricette vegetariane, Vellutate e zuppe

VELLUTATA DI CAVOLFIORE VIOLA…

Novembre 30, 2018

Superate voi stesse, scioccate chi avete a tavola con una vellutata viola!

Il cavolfiore viola bellissimo alla vista e ottimo per la salute come ogni tipo di cavolo.

Corrispondente all’organo cervello il cavolo è un antitumorale, questo viola è ricco di antociani fondamentali per combattere malattie cardiocircolatorie, alzherimer, pressione alta!

Cosa aspettate, vogliatevi bene!

Ingredienti:

1 cavolfiore viola (io scelgo AnimoContadino)

1 patata

1 lt di acqua freddo

2 cucchiaini di dado granulare (homemade)

spezie a piacere

1 scalogno

olio

yogurt greco

lamelle di mandorle

Procedimento:

  1. Io uso Magimix se non l’avete cuocete il tutto in pentola poi frullate con minipimer
  2. Fate prima un soffrittino di scalogno e olio, poi aggiungete il cavolo lavato e rosolate alcuni minuti
  3. Aggiungete l’acqua e il dado e cuocete 20-25 minuti
  4. Frullate il tutto
  5. Servite con 1 cucchiaio di yogurt greco e mandorle in lamelle tostate